Arena Palma - Trevignano Romano

QUI RIDO IO di Mario Martone

Indirizzo
via della rocca 2 00069 Trevignano Romano (RM)
Descrizione
Arriva sul grande schermo dell'Arena Palma quello che, secondo noi, è uno dei più bei film dell'anno, con la regia di Mario Martone e una interpretazione travolgente di Toni Servillo nei panni di Edoardo Scarpetta padre della commedia napoletana.

Eduardo Scarpetta, popolare e smisurato capocomico, vive per il teatro e per mantenere i suoi figli. Numerosi e (il)legittimi si passano come un testimone Peppiniello, personaggio simbolico di "Miseria e nobiltà". Tra una sfogliatella e una scappatella, Scarpetta crea il moderno teatro napoletano e una famiglia allargata, un magnifico intreccio di energie e talento che cresce sul palcoscenico e incrementa nel talamo. In gioventù ha sposato Rosa De Filippo, di cui riconosce il figlio illegittimo, Domenico, e con cui concepisce Vincenzo e Maria, in segreto ha avuto una relazione con Anna, sorellastra di Rosa, da cui ha già avuto due figli. Ma è Luisa, nipote di Rosa, l'amore di cui ha più appetito e da cui nascono Titina, Eduardo e Peppino. Mattatore che non conosce limiti e creanza, scrive "Il figlio di Iorio" per burlarsi del D'Annunzio ("La figlia di Iorio") ma il poeta non apprezza e lo querela. Sulla scena del tribunale dovrà vedersela con giudici e detrattori. Parodia o plagio?
Arriva sul grande schermo dell'Arena Palma quello che, secondo noi, è uno dei più bei film dell'anno, con la regia di Mario Martone e una interpretazione travolgente di Toni Servillo nei panni di Edoardo Scarpetta padre della commedia napoletana.

Eduardo Scarpetta, popolare e smisurato capocomico, vive per il teatro e per mantenere i suoi figli. Numerosi e (il)legittimi si passano come un testimone Peppiniello, personaggio simbolico di "Miseria e nobiltà". Tra una sfogliatella e una scappatella, Scarpetta crea il moderno teatro napoletano e una famiglia allargata, un magnifico intreccio di energie e talento che cresce sul palcoscenico e incrementa nel talamo. In gioventù ha sposato Rosa De Filippo, di cui riconosce il figlio illegittimo, Domenico, e con cui concepisce Vincenzo e Maria, in segreto ha avuto una relazione con Anna, sorellastra di Rosa, da cui ha già avuto due figli. Ma è Luisa, nipote di Rosa, l'amore di cui ha più appetito e da cui nascono Titina, Eduardo e Peppino. Mattatore che non conosce limiti e creanza, scrive "Il figlio di Iorio" per burlarsi del D'Annunzio ("La figlia di Iorio") ma il poeta non apprezza e lo querela. Sulla scena del tribunale dovrà vedersela con giudici e detrattori. Parodia o plagio?
Modalità d'utilizzo
La prenotazione da diritto all'accesso in sala, la scelta dei posti avverrà in base all'orario di arrivo.

IMPORTANTE! I biglietti vanno acquistati, presso la biglietteria dell'Arena Palma, entro le ore 21.00!

La biglietteria apre alle 19.30
Supporto organizzazione
Per qualsiasi dubbio sulla modalità di prenotazione contattate: [email protected]
Dubbi o domande?
Consulta la sezione FAQ, clicca qui.

Scegli data e ora...

Indirizzo
via della rocca 2 00069 Trevignano Romano (RM)
Descrizione
Arriva sul grande schermo dell'Arena Palma quello che, secondo noi, è uno dei più bei film dell'anno, con la regia di Mario Martone e una interpretazione travolgente di Toni Servillo nei panni di Edoardo Scarpetta padre della commedia napoletana.

Eduardo Scarpetta, popolare e smisurato capocomico, vive per il teatro e per mantenere i suoi figli. Numerosi e (il)legittimi si passano come un testimone Peppiniello, personaggio simbolico di "Miseria e nobiltà". Tra una sfogliatella e una scappatella, Scarpetta crea il moderno teatro napoletano e una famiglia allargata, un magnifico intreccio di energie e talento che cresce sul palcoscenico e incrementa nel talamo. In gioventù ha sposato Rosa De Filippo, di cui riconosce il figlio illegittimo, Domenico, e con cui concepisce Vincenzo e Maria, in segreto ha avuto una relazione con Anna, sorellastra di Rosa, da cui ha già avuto due figli. Ma è Luisa, nipote di Rosa, l'amore di cui ha più appetito e da cui nascono Titina, Eduardo e Peppino. Mattatore che non conosce limiti e creanza, scrive "Il figlio di Iorio" per burlarsi del D'Annunzio ("La figlia di Iorio") ma il poeta non apprezza e lo querela. Sulla scena del tribunale dovrà vedersela con giudici e detrattori. Parodia o plagio?
Arriva sul grande schermo dell'Arena Palma quello che, secondo noi, è uno dei più bei film dell'anno, con la regia di Mario Martone e una interpretazione travolgente di Toni Servillo nei panni di Edoardo Scarpetta padre della commedia napoletana.

Eduardo Scarpetta, popolare e smisurato capocomico, vive per il teatro e per mantenere i suoi figli. Numerosi e (il)legittimi si passano come un testimone Peppiniello, personaggio simbolico di "Miseria e nobiltà". Tra una sfogliatella e una scappatella, Scarpetta crea il moderno teatro napoletano e una famiglia allargata, un magnifico intreccio di energie e talento che cresce sul palcoscenico e incrementa nel talamo. In gioventù ha sposato Rosa De Filippo, di cui riconosce il figlio illegittimo, Domenico, e con cui concepisce Vincenzo e Maria, in segreto ha avuto una relazione con Anna, sorellastra di Rosa, da cui ha già avuto due figli. Ma è Luisa, nipote di Rosa, l'amore di cui ha più appetito e da cui nascono Titina, Eduardo e Peppino. Mattatore che non conosce limiti e creanza, scrive "Il figlio di Iorio" per burlarsi del D'Annunzio ("La figlia di Iorio") ma il poeta non apprezza e lo querela. Sulla scena del tribunale dovrà vedersela con giudici e detrattori. Parodia o plagio?
Modalità d'utilizzo
La prenotazione da diritto all'accesso in sala, la scelta dei posti avverrà in base all'orario di arrivo.

IMPORTANTE! I biglietti vanno acquistati, presso la biglietteria dell'Arena Palma, entro le ore 21.00!

La biglietteria apre alle 19.30
Supporto organizzazione
Per qualsiasi dubbio sulla modalità di prenotazione contattate: [email protected]
Dubbi o domande?
Consulta la sezione FAQ, clicca qui.